UA-46852402-1

PRENOTAZIONI ATTIVE. 0424.1945896 | info@nirem.it

Via Campiglio, 22 - Mezzaselva di Roana

Home » Blog Page

Rilassamento

Le tecniche di rilassamento possono agevolmente fare da ponte tra una medicina più strettamente fisica verso una medicina più umanizzata e basata, laddove sia possibile, sul controllo della persona su se stessa. Con il rilassamento mentale, si ottiene il rilassamento fisico e muscolare; non solo, sappiamo che uno stato di agitazione o di ansia peggiora la nostra percezione del dolore.

Al NIREM verranno impegate, tra le altre, due tecniche ben conosciute.

ll metodo R.A.T.: la sigla inglese, tradotta, significa Training Autogeno Respiratorio; in modo limitativo si potrebbe dire che imparare a respirare in modo corretto durante le contrazioni è di valido aiuto. In realtà gli esercizi di R.A.T. sono finalizzati alla terapia psicologica del dolore per le sue connessioni con le contrazioni uterine e per intervenire nella correzione degli aspetti psichici causanti e scatenanti il vissuto patologico del dolore ed il disadattamento comportamentale conseguente.

L’aptonomia è stata fondata da Frans Veldman: un medico olandese ebreo e deportato che, dopo essere sopravvissuto al campo di concentramento grazie a questo “modo di essere” ed aver constatato che -a parità di condizioni di vita- alcuni individui sopportano meglio le sofferenze, ha tratto la convinzione che, soprattutto in alcune fasi della vita, si può intervenire per migliorare la qualità dell’esistenza umana.

Il “contatto” aptonomico infatti, offrendo una conferma affettiva al soggetto, gli consente di acquisire una “sicurezza di base” che mette in moto una serie di fenomeni psico-fisici positivi e può modificare anche la capacità di rispondere alle malattie ed, alla fine, di “vivere” il tempo.

Il termine aptonomia deriva dalla congiunzione di due parole greche “hapsis, che significa “il tocco, il tatto” “stabilire un contatto” e nomos che significa “regola”. Quindi l’aptonomia si può meglio definire come un approccio all’essere umano nella sua interezza che, esprimendo interesse, rispetto e considerazione, conferma l’altro nel valore della sua esistenza.

L’aptonomia non è una tecnica ma un “modo di essere” e trova uno spazio ben preciso nell’ambito dell’équipe di terapia del dolore e nelle cure palliative; può essere affiancata da pratiche Yoga, dall’ipnositerapia e dall’AVS.

A chi è rivolta

Alle persone adulte che desiderino intraprendere un percorso di controllo su se stessi, sia per la gestione alternativa o integrativa del dolore (fisico e psicologico), che per aumentare l’autostima.

Ottimo l’impiego per la psicoprofilassi ostetrica nella gestione del dolore da parto.

Controindicazioni

Nessuna nota.

Altre informazioni

Attività svolta dallo psicologo clinico o dal medico appositamente formati, durata degli esercizi mediamente di 30 minuti per sessione.

CLICCA PER PRENOTARE SUBITO VIA E-MAIL


Feedback?

by Bliss Drive Review